In Assolombarda, “Eccellenza e innovazione”

Pubblicato: 5 marzo 2013 in Articoli-Interviste, Dal web
Tag:, ,

convegno_assolombardaContinua la mia collaborazione con Data Manager sulla quale è uscito un  articolo che ho scritto relativamente al recente convegno interassociativo svolto in Assolombarda sul tema “Eccellenza e innovazione”.

Tema dell’incontro “Eccellenza e innovazione”, il cui obiettivo è stato quello di fornire, attraverso un primo sguardo di casi aziendali di concreta innovazione, stimoli e riflessioni sulle modalità con cui l’innovazione può radicarsi e favorire la competitività dell’azienda sul mercato nazionale e internazionale. In particolare le tecnologie digitali, nella loro continua evoluzione, possono diventare sistema trainante che, a partire dalla innovazione di prodotto, consente di ottimizzare funzioni e processi aziendali.

Ha aperto i lavori il presidente di Assolombarda, Alberto Meomartini, che ha voluto sottolineare come le aziende debbano competere non tanto sul lato costi, ma per le loro capacità nel proporre differenti prodotti e servizi. Per rendersi conto se un’azienda ve bene o va male basta vedere come affronta l’ICT.

La cultura ICT è sì una competenza specifica, ma non deve essere solo una “utility” aziendale; occorre, invece, che diventi parte integrante del business. Assolombarda si sta impegnano nell’aggregazione, cercando di fare rete di impresa. La giornata di lavoro è proseguita con una prima “storia d’idee e innovazione”. A parlarne è stato Francesco Pinto, presidente INTICOM s.p.a. (marchio Yamamay).

Il suo è un racconto che parte dal 15/9/2001, quando a Gallarate prende vita, con un gruppo di tre soci/familiari, Yamamay, un nuovo operatore di mercato. In dieci anni Yamamay ha aperto 700 negozi in Italia e molti altri all’estero. Consta di 600 dipendenti sul nostro territorio e 1400 all’estero dove vi sono altri 1200 negozi, in circa 25 paesi diversi. Oggi Yamamay, assieme a Carpisa e un altro marchio giovanile, fa parte di Pianoforte Holding, che per il 10% è partecipata da Intesa San Paolo. Yamamay è prima di tutto un brand e poi un prodotto, ha specificato Pinto. Nella sua esposizione è emerso chiaramente che si può fare innovazione senza fare missili, e questo concetto è stato appunto sottolineato con un sua battuta: “noi facciamo mutande, non missili!” Ma non per questo, come si è potuto appurare, l’azienda è rimasta al palo: anzi è cresciuta rapidamente, espandendosi nel mondo. Il fattore vincente è risultato essere quello di integrare in un unico processo logistica, distribuzione e vendite. Rispetto alla concorrenza, per esempio, la consegna al negozio avviene entro 1 o 2 giorni, mentre la media è di settimane per altre catene simili. Pinto e il suo team ha vissuto dodici intensi anni sui territori e ha capito che l’elemento determinante era quello della condivisione della comunicazione, che nel tempo – nella sua struttura – è passato dall’introduzione dei Blackberry ai più recenti tablet.

L’internazionalizzazione viaggia anche attraverso scelte tecnologiche come l’outsourcing su un’unica piattaforma, con progetti di web radio, digital signage e molto altro. Lo sguardo è rivolto verso l’acquirente perché la bolla digitale ci sta inglobando tutti e coinvolgerà sempre di più ogni persona. L’azienda di Pinto (e Gianluigi Cimmino), certamente un’eccellenza nel suo genere, è moderna e lungimirante ed evidenzia anche grande interesse verso il capitale umano, facendone un suo punto di forza. Pinto ha in chiusura voluto ricordare come occorra una strettissima relazione tra il CIO e l’AD di un’azienda per poter ottenere una vera innovazione.

La parola è passata successivamente a Daniele Bonacini, CEO di Roadrunnerfoot Engineering che ha illustrato la sua storia di successo…

Leggi l’intero articolo su questo link.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...